Basil Pesto

PESTO DI BASILICO (ITALIANO)

In this post I want to talk about an aromatic plant as simple as it is complex, one of my favorites and the one that can never be missing at home and in our kitchen: the Basil.

What is it? The Basil is an annual herbaceous plant and is also one of the most cultivated plants in our country (talking about Italy). It is an aromatic plants, with an intense aroma and many benefits. It belongs to the Lamiaceae family and can, as already mentioned, be cultivated all year round. It must be kept in mind, however, that temperatures below 10 Celsius degrees cause a rapid deterioration of it.

It was born in Asia and reached Europe centuries later. The variety we commonly use at home is just one of the many we all know. For example, people in Italy use a kind of basil sweet and of a delicate taste, the one with large leaves. The basil is also a key part of the Eastern cuisine. They use a kind of basil which tends to have a spicy and a lemon aroma. In other European countries, such as France, they use a much smaller basil with small leafs. There are many types of it, but all of them differ from the bright green color (although there are varieties of basil tending to purple and black), smooth leaves with small veins. It is a plant that has many beneficial properties, which are above all anti-inflammatory and antibacterial. It can also contribute to the proper functioning of the stomach and digestion.

It contains Vitamin A and Vitamin B and is made up of 92% water.

My advice? If you want that the basil preserves its vitamins, consume it raw. I often use the basil as an aroma in salads, cutting it finely into julienne or just “chopping it” with my hands, in order to give that intense and pleasant taste to every bite; it can be match with a pizza or can be used for a base of an homemade ice-cream. As a good Italian, I use it to prepare a good and healthy basil pesto. Who doesn’t like it? I can assure you that the fresh pesto made with fresh basil (especially with mortar) has a completely different flavor, compared to the more expensive already packaged ones.

The Basil is the leader of the aromatic herbs used in the kitchen. It also goes well with a freshly tomatoes salad, eggplants, potatoes or strawberries. In addition, it is also very used in aromatherapy. In fact, basil is used to create a powerful oil capable of curing physical and emotional stress. Well, I could go on writing about the Basil, from its infinite uses to its effective benefits. But, for the moment, I’d stop here and leave you a very simple pesto recipe that you can make at home.

Basil Pesto

  • Servings: 2x
  • Difficulty: Facile
  • Rating: ★★★★★
  • Print

Basil pesto can be used as an accompaniment to many roast dishes but it also tastes delicious stirred through a nice bowl of pasta.

INGREDIENTS:

  • 50 gr Organic Basil leaves
  • 1 garlic clove
  • 30 gr of pine nuts
  • 60 gr of Parmesan Cheese
  • 30 gr of Pecorino Cheese
  • 90 ml of Extra Virgin Olive Oil
  • a pinch of salt (on taste)

Let’s start the preparation.

It is very simple. I used the mortar, because as I said I prefer it but you can also use a mixer at home.

Let’s start by pick the basil, washing the leaves and drying them as soon as we can, otherwise the water will have an advers effect on the basil. I start pounding garlic, pine nuts and a pinch of salt, until they are creamy. Then I add the basil leaves and keep pounding it.

You will see that the basil will begin to release its essential oils and the creamy mix that had previously formed will begin to transform in a bright green color.

At this moment add the two cheeses and continue to pound all the ingredients together. When the mix is creamy and well crushed, add the olive oil and continue to mix it.

After few minutes we have obtained a good, fresh and genuine pesto in few moments.

Easy right? Sometimes we spend more time saying something than doing it. Obviously you will see that if you do it often, you will acquire good manual skills, and the next time there will not even be a need to weigh the ingredients anymore, but you will go ‘to the eye’.

Do not forget, Another important rule to cooking with pesto: don’t cook it.

All the charm of pesto is dependent on its fresh, raw flavor. Heat, and in particular prolonged exposure to high heat, is just about the worst thing for it. As a good Italian I like to use pesto with Pasta. In this occasion I choosed the Spaghetti of De Cecco. That’s the result! Enjoy!

What do you use pesto with?

PESTO DI BASILICO

Eccoci qui. Stavolta sono io, Pasquale, che mi cimento a scrivere un post. Non sono un bravissimo scrittore, ma cerchero’ di farlo bene, seguendo i consigli di Michela.

In questo post voglio parlarvi di una pianta aromatica tanto semplice quanto complessa, una tra le mie favorite e che non puo mai mancare a casa e nella nostra cucina: il Basilico.

Che cos’e’ il basilico? Il basilico e’ una pianta erbacea annuale che al giorno d’oggi viene coltivata anche a casa ed inoltre e’ una delle piante piu coltivate nel nostro Bel Paese. Appartiene alla famiglia delle Lamiaceae e puo, come gia’ detto, essere coltivata tutto l’anno. Bisogna tenere a mente, pero, che le temperature sotto i 10 gradi C ne causano un rapido deperimento. E’ una pianta aromatica versatile, da un profumo intenso e dai tanti benefici.

Nasce in Asia ma raggiunge l’Europa solo secoli dopo. La varieta’ che comunemente usiamo a casa, e’ solo una delle poche a nostra conoscenza. Per esempio, in Italia usiamo piu’ comunemente il basilico dolce e delicato, quello a foglia larga. In Asia, invece, si utilizza una specie di basilico che tende ad avere un’aroma speziato e quasi di limone. In altri paesi d’Europa, tipo Francia, si usa un basilico dalla foglia molto piu’ piccola. Ne esistono davvero tante tipologie, ma quasi tutte si distinguono dal colore verde acceso (anche se esitono varieta’ di basilico tendenti al viola ad al nero), foglie lisce e con piccole venature. E’ una pianta che ha molte proprieta’ benefiche, soprattutto antinfiammatorie e antibatteriche. Inoltre puo contribuire al corretto funzionamento dello stomaco e della digestione.

Contiene vitamina A e Vitamina B ed e’ formato dal 92% di acqua.

Un consiglio? Se volete che il basilico mantenga al meglio il proprio contenuto vitaminico, consumatelo da crudo. Io lo uso spesso come aroma nelle insalate, tagliandolo finemente a julienne o ‘spezzettandolo’ con le mani, in modo da donare un profumo intenso e piacevole ad ogni boccone. Puo’ essere utilizzato per accompagnare una pizza e perche’ no come base di un ottimo gelato in pasticceria. Un altro efficace utilizzo, da buon Italiano, potrebbe essere quello di preparare un bel pesto di Basilico. A chi non piace? Vi assicuro che il pesto fatto col basilico fresco (magari al mortaio) ha tutto un altro sapore, rispetto anche a quello piu costoso gia confezionato.

Il basilico e’ il leader tra le spezie aromatiche usate in cucina. Si sposa benissimo anche con un’insalata di pomodori, delle melanzane, patate o fragole. Inoltre, larga e’ la sua diffusione nell’aromaterapia. Infatti, viene utilizzato per creare un potente olio in grado di curare stress fisico ed emotivo. Beh, potrei dilungarmi davvero tanto su quest’erba aromatica, dai suoi infiniti utilizzi ai suoi efficaci benefici. Ma, per il momento, mi fermo qui e vi lascio una ricetta molto semplice di pesto da fare a casa.

Pesto di basilico.

  • Servings: 2x
  • Difficulty: Facile
  • Rating: ★★★★★
  • Print

Il pesto di basilico, salsa tipica della cucina tradizionale ligure, può essere preparata da tutti durante la stagione estiva in modo da conservare il basilico e utilizzare la salsa per molte preparazioni durante l’inverno.

INGREDIENTI:

  • 50 gr foglie di basilico
  • 1 spicchio di aglio
  • 3o gr di pinoli
  • 60 gr di Parmigiano Reggiano
  • 30 gr di Pecorino (Pecorino Sardo magari)
  • 90ml di olio di oliva extra vergine
  • un pizzico di sale

Io ho utilizzato il mortaio, perche’ come vi dicevo lo preferisco, ma voi potere usare anche un mixer.

Iniziamo con lo sfogliare il basilico, lavarne le foglie ed asciugarle velocemente, in quanto l’acqua ossida le foglie di basilico che potrebbero scurirsi in un batter d’occhio. Parto pestando aglio,  pinoli ed aggiungo un pizzico di sale, fino ad ottenere una ‘crema‘. Aggiungo le foglie di basilico e pesto (scusate il gioco di parole) anche quello.

Vedrete che il basilico comincera’ a rilasciare i suoi oli e la “cremina” o ‘pasta’ che si era formata in precedenza, comincera’ a diventare di un verde acceso. Adesso aggiungete i due formaggi e continuate a pestare il tutto. Quando la ‘pasta’ sara’ densa aggiungiamo a filo l’olio di oliva.

E cosi avremmo ottenuto un pesto buono, fresco e genuino in pochissimo tempo.

E’ un gioco da ragazzi, vero? A volte spendiamo piu tempo a dire una cosa che a farla. Ovviamente vedrete che facendolo spesso, quindi acquistando manualita’, non ci sara’ bisogno di pesare gli ingredienti, ma andrete ad ‘occhio’, come si suol dire.

altra regola importante da ricordare quando si cucina con il pesto: non cucinatelo!

Mi spiego meglio. Il pesto e’ di per se un condimento gia pronto, non va in alcun modo riscaldato. Tutto il suo charme sta nella sua freschezza, e nel suo crudo sapore. La prolungata esposizione ad alte fonti di calore, puo solo peggiorare la vostra preparazione ed, in questo caso, andrebbe a pregiudicare la freschezza del nostro pesto.

Io ho utilizzato il Pesto come condimento ad un bel piatto di Spaghetti De Cecco. Questo e’ il risultato. Buon Appetito!

E voi che tipo di pasta preferite con il pesto?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s